Ami la MONTAGNA?

Entra anche tu nel CLUB!
Novità e contenuti esclusivi

E la Guida "CAMMINARE IN MONTAGNA" riservata!
L'iscrizione è Gratuita e Sicura !

GPS in Montagna

Durante un’escursione in Montagna è importante sapersi orientare.

Lungo un sentiero conosciuto, ma soprattutto in una zona mai o poco esplorata.

Potrai far uso per questo di

Ma anche di un strumento particolarmente evoluto.

IL GPS.

Più o meno tutti ne consociamo l’esistenza.

Ma spesso in modo superficiale.

Oggi andremo più a fondo.

Per conoscere nel dettaglio il GPS, e capire come utilizzarlo in Montagna.

Vedremo quindi:

  1. Cos’è

  2. Come funziona

  3. Come utilizzarlo

  4. Conclusioni

Seguimi, e…. attento a non perderti! 🙂

#1

COS’È IL GPS

GPS è l’acronimo di Global Positioning System.

E il nome della rete di satelliti che ruotano sopra le tua testa, e che trasmettono continuamente segnali codificati verso terra.

Questi segnali permettono, ad un apparecchio ricevitore, di calcolare la propria posizione relativamente a

  1. latitudine
  2. longitudine
  3. altitudine o quota

Il GPS è nato in USA, per scopi militari, negli anni 1978-1994.

Dal 1980 è utilizzato anche per scopi civili.

Global Positioning System

Il nome ufficiale del sistema di satelliti è NAVSTAR, acronimo che significa in questo caso

  • NAVigation
  • Satellite
  • Timing
  • And
  • Ranging

Il NAVSTAR è composto da TRE elementi:

  1. La Rete di Satelliti (24 satelliti + 6 di scorta)
  2. Le Stazioni di Controllo a Terra ( 5 Stazioni)
  3. Le apparecchiature Riceventi

Nei prossimi anni è attesa l’attivazione di una nuova rete europea di satelliti, denominata Gallileo.

Con prestazioni ancora migliori!

Come utilizzare il GPS in montagna
#2

COME FUNZIONA IL GPS

Ogni satellite in orbita è dotato di un orologio atomico.

Di notevole precisione.

L’orologio atomico è un tipo di orologio in cui la base del tempo è determinata dalla frequenza di risonanza di un atomo. (Fonte Wikipedia)

Il satellite emette dei segnali radio in codice, che vengono captati dal ricevitore GPS.

Attraverso la ricezione dei segnali radio di almeno 4 satelliti, il GPS calcola la propria posizione.

Definendo con precisione la latitudine e la longitudine della tua posizione.

La misurazione dell’altitudine o quota è invece meno precisa.

Può contenere infatti un errore anche di alcune decine di metri.

Per questo i ricevitori GPS sono provvisti di un sistema altimetrico barometrico.

Sicuramente più affidabile, ma che è indispensabile tarare periodicamente.

RICEVITORE GPS

Il ricevitore GPS, per funzionare correttamente, deve avere una buona visibilità della volta celeste.

Per questo non funziona bene

  • all’interno delle costruzioni
  • in prossimità di edifici elevati
  • in boschi fitti

Il segnale non ha nessun problema in caso di

  • nuvole
  • nebbia
  • cattivo tempo

Il ricevitore GPS può essere fornito anche di una bussola digitale.

Dalla comunicazione con i satelliti riesce infatti a stabilire con precisione la direzione del Nord.

Purché l’apparecchio sia, anche lentamente, in movimento.

Ovviamente, maggiori funzionalità si traducono in maggior consumo di energia.

E quindi minor durata della batteria!

Anche le basse temperature inoltre, riducono la durata di utilizzo.

Come funziona il GPS
#3

COME UTILIZZARE IL GPS

Puoi optare per differenti tipologia di GPS portatile come

Gli utilizzi principali del GPS sono principalmente 7 ovvero

1) Calcolo delle coordinate geografiche e della quota

E’ la funzione più semplice e più utilizzata.

Per capire esattamente in che punto ti trovi.

2) Registrazione del percorso effettuato

Registrando in sequenza le coordinate della tua posizione, il ricevitore GPS registra, di fatto, il tuo percorso.

Potrai così registrare e memorizzare per ogni escursione:

  • tracciato
  • lunghezza in metri
  • tempo di percorrenza
  • grafico dislivelli
  • velocità minima/media/massima
GPS da polso

3) Navigazione lungo una rotta stabilita

Una volta definito e tracciato il percorso sulla carta, è possibile inserire la rotta nel GPS.

Mediante una serie di linee che congiungono i vari punti.

Dal punto di partenza al punto di arrivo.

Il GPS ti indicherà in ogni istante la direzione da tenere.

4) Memorizzazione di punti di interesse

Potrai anche memorizzare punti, al di fuori del tuo percorso, che possono esserti particolarmente utili.

Potrai così avere a tua disposizione la posizione precisa di eventuale

  • Rifugio
  • Bivacco
  • Fontana
  • Passo
  • Grotta
Come usare il GPS in Montagna

5) Navigazione a ritroso del percorso di andata

Ove disponibile, il GPS ti permette di utilizzare la traccia di andata per ritornare al punto di partenza.

Funziona molto utile su sentieri poco conosciuti e su terreno difficile.

6) Calcolo di distanza, velocità e dislivelli fra due punti

E’ possibile calcolare la distanza, in linea retta, fra due punti.

Non tiene conto però dei dislivelli (salite e discese) che allungano, spesso di molto, la lunghezza effettiva del sentiero.

Questo non succede invece, quando hai registrato la traccia percorrendo un sentiero.

In questo caso, come abbiamo già visto, registra tutte le informazioni disponibili.

GPS Portatile da Montagna

7) Calcolo del sorgere/tramonto del sole in un punto di interesse

Conoscendo le coordinate di un punto (latitudine e longitudine) è possibile prevedere a che ora sorgerà e tramonterà il sole.

Utile sopratutto in fase di pianificazione della tua escursione.

Perché utilizzare il GPS in montagna
++

CONCLUSIONI

Il GPS è un sistema veramente evoluto.

Che continua ad evolversi e le cui funzionalità aumentano continuamente.

Come hai visto ti è molto utile in Montagna.

Anche per verificare con precisione la tua posizione.

Indispensabile, nel caso tu abbia necessità di chiedere aiuto.

Anche attraverso app specifiche come GeoResQ, l’applicazione per smartphone del Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico (CNSAS).

Promossa dal Club Alpino Italiano (CAI).

Ovviamente per utilizzare al meglio il GPS, serve la pratica sul campo.

Sempre in abbinamento ad una carta topografica e buon senso.

Se desideri rimanere informato, sappi che puoi entra anche tu nel CLUB  Sentieri Montagna.

Ti avviserò all’uscita di un nuovo articolo, ma ci saranno anche molte novità riservate agli iscritti.

Sarà un piacere poter discutere assieme su una nostra passione: la Montagna!

Ma anche delle sue 1000 sfaccettature. 🙂

Ovviamente l’iscrizione è gratis e sicura!

Ora tocca a te!

  • Utilizzi il GPS?

  • Di che tipo?

  • Quali secondo te i PRO e i CONTRO?

Fammi sapere cosa ne pensi.

Lasciando un TUO COMMENTO qui sotto.

E se lo merita, condividilo sui Social o tramite Mail.

Cliccando sulle icone che trovi qui sotto. Semplice !