RISCHI in Montagna

Andare in Montagna nasconde un sacco di sorprese, ma anche di insidie.

E per questo importante pianificare con cura.

La tua Escursione.

I pericoli posso dipendere da molte variabili.

Una di queste è il tempo, ovvero la sua variabilità.

Le condizioni meteorologiche, soprattutto in Montagna, cambiano in maniera repentina.

Ma esiste un metodo per eliminare o quanto meno ridurre il rischio in Montagna?

Lo vedremo analizzando 3 punti:

A) Sensibilità e percezione

B) Rischi diretti ed indiretti

C) La Regola del 3×3

Conosci le Basi del Trekking?

MANUALE TREKKING

Fai di te un Escursionista esperto.
Con un Metodo passo-passo.
SCOPRI ADESSO
MT Cover 3D e1659380901559

01

SENSIBILITA’ E PERCEZIONE

Non so se sei d’accordo con me.

I ritmi frenetici durante la nostra giornata tipo, i mille problemi da risolvere hanno modificato un po, e non di poco, il nostro stile di vita.

Camminiamo a testa bassa, e se è alta la nostra mente è spesso altrove.

Abbiamo perso il nostro spirito di osservazione, la nostra sensibilità, il nostro livello di percezione, il senso di orientamento.

Sono tutte abilità necessarie, indispensabili soprattutto in luoghi a noi sconosciuti.

Soprattutto in Montagna.

Dobbiamo recuperare

  • le nostre abilità primordiali
  • la capacità di muoversi su un terreno nuovo e insidioso.

Saperti guardare attorno, scrutare nel giusto modo, “annusare” se le cose stanno cambiando.

E’ possibile, basta volerlo, con l’esperienza.

Quando cammini in Montagna, lungo un sentiero, prova a chiederti spesso:

  • Cosa c’e sopra…e cosa c’è sotto
  • Chi c’è sopra…e chi c’è sotto

Ma anche evitare, quello che fa la massa.

Il rischio non diminuisce, perché lo stanno facendo gli altri!

Pericoli in Montagna: percezione
02

TIPOLOGIA RISCHIO

Esistono pericoli e rischi strettamente collegati alle condizioni Meteo.

Ma anche come conseguenza.

Se ci pensi, potrai avere a che fare con rischi diretti ed indiretti.

RISCHI DIRETTI

  • nebbia
  • freddo
  • precipitazioni
  • vento
  • radiazione solare
  • caldo
  • fulmini
7 COSE CLUB Optin Form

 

Ebook 7Cose Cover23

Ami la Montagna?

Entra anche tu nel CLUB! 🎖

Unisciti ai 2.796 Iscritti.

Novità Esclusive e contenuti in Anteprima.

In Regalo per Te la Guida Riservata.

RISCHI INDIRETTI

  • caduta sassi
  • acqua
  • ghiaccio
  • neve
  • valanghe
  • conseguenze del caldo
Pericoli in Montagna: condizioni meteo
03

REGOLA DEL 3X3

Anche se non è possibile eliminare al 100% un rischio, è possibile però ridurre drasticamente la possibilità che si manifesti.

Esiste un metodo molto valido, creato per la prima volta, agli inizi degli anni ‘80 da un bel personaggio:  Werner Munter.

Una serie di indicazioni da seguire prima e durante un’escursione.

Ecco quindi la REGOLA DEL 3×3Filtro e Metodo di Riduzione” :

  1. A CASA

    1. Consulta il Bollettino Meteo
    2. Pianifica bene l’escursione, consultando eventualmente un esperto della zona
    3. Chi e quanti i partecipanti, quali le loro condizioni fisiche?
  2. IN ZONA

Osservare attentamente, scrutando il terreno con il cannocchiale, verificando continuamente le condizioni a mano a mano che ti avvicini alla meta. Vi sono segnali d’allarme?

    1. Tempo-Neve-Valanghe
    2. Terreno
    3. Fattore umano (condizioni dei compagni di camminata, altra gente lungo il percorso…)
  1. SUL POSTO

    1. Com’è cambiato il tempo? La neve è fresca? Il Vento? Le Nuvole?
    2. Com’è effettivamente il terreno? Sopra e sotto?
    3. Fattore Umano: Condizioni del gruppo, disciplina per passaggi impegnativi, qualcuno potrebbe metterci in pericolo? Chi Sopra e chi sotto?
Regola del 3x3 di Munter
04

RISCHI in Montagna: CONCLUSIONI

Una percentuale di rischio ci sarà sempre.

Ma seguendo queste buone regole, non sarà mai elevato.

Un cambiamento delle condizioni meteorologiche può portare l’alpinista ad essere sottoposto a pressioni fisiche e psichiche non indifferenti.

Tali da esporlo a rischi maggiori.

Cerca di mantenere sempre il buon senso, la mente lucida, per avere sempre la capacità di:

  • rinunciare ad un’escursione pianificata
  • cambiare l’obiettivo, la meta, ma anche l’itinerario
  • essere sempre pronto per un rientro, prima del previsto, a volte repentino

Non è sempre facile rinunciare, anche per me, ma non c’è alternativa.

Passione, ma anche preparazione ed esperienza, ti faranno diventare più esperto.

Pronto, ed incolume 🙂 per una prossima avventura.

BUONA ESCURSIONE !

7 COSE CLUB Optin Form

 

Ebook 7Cose Cover23

Ami la Montagna?

Entra anche tu nel CLUB! 🎖

Unisciti ai 2.796 Iscritti.

Novità Esclusive e contenuti in Anteprima.

In Regalo per Te la Guida Riservata.