Come portare la REFLEX in Montagna

Realizzare splendide FOTO.

Durante le tue escursioni in Montagna.

Ma come portare la reflex in Montagna? 🙄

E indispensabile utilizzare un metodo comodo ed efficace.

Ma che ti permetta anche di mantenere integra la tua macchina fotografica.

E non rischiare di fare danni per centinaia di euro!

Vedremo oggi i 4 METODI che puoi utilizzare.

Come porta macchina fotografica per trekking.

TRUCCHI e CONSIGLI che ho sperimentato durante le mie escursioni. 😉

Vuoi imparare le Basi del Trekking?

MANUALE TREKKING

Ecco il nuovo CORSO di Escursionismo.
La GUIDA completa, per arrivare in Alto!
SCOPRI ADESSO
4,8 / 5

#1

REFLEX A TRACOLLA IN MONTAGNA

Appesa al collo, oppure a tracolla.

Sono i metodi più utilizzati per portare la macchina fotografica, mentre si cammina.

Ti permette di averla immediatamente disponibile.

Soprattutto per effettuare scatti veloci e improvvisi.

E’ un metodo che ti sconsiglio vivamente! 🖐

Se inciampi e cadi, con la reflex appesa al collo, il danno è pressoché inevitabile.

Oltre a rischiare di farti del male, cadendoci sopra.

Portandola a tracolla il rischio di danneggiarla è elevato.

Picchiando macchina od obiettivo contro le rocce, su passaggi stretti.

O contro rami e cespugli in mezzo al bosco.

Te lo dico per esperienza!

Evita anche ti applicare il coperchio di protezione dell’obiettivo.

Potrebbe aiutare a proteggerlo, ma il rischio di perderlo per strada è elevato.

come portare la reflex in montagna
#2

PORTA REFLEX DA CINTURA

Un altro metodo è trasportare la reflex appesa alla cintura.

Utilizzando attacchi specifici.

Come, ad esempio, il Peack Design Caputre.

Sicuramente la macchina è fissata più saldamente rispetto al metodo a tracolla.

Ci sono però alcune importanti controindicazioni:

  1. non è agevole camminare avendola sulla cintura, almeno in montagna
  2. se indossi lo zaino ti impedisce di poter allacciare la fascia lombare
  3. il peso della macchina tende ad abbassarti il pantalone. Anche no! 🙂
  4. rischi comunque di sbattere la reflex contro sassi e rami 🌲

Ti sconsiglio quindi anche il porta reflex da cintura.

Per le tue escursioni in Montagna.

Cosa diversa, invece, se intendi intraprendere una semplice passeggiata.

porta macchina fotografica per trekking
#3

ATTACCO REFLEX ZAINO

Un altro metodo è attaccare la reflex allo zaino.

Precisamente allo spallaccio, sia destro o sinistro.

Ma come agganciare la reflex allo zaino?

Lo puoi fare utilizzando attacchi dedicati come

E’ un metodo veramente efficace.

Perché ti permette di:

  • avere sempre la reflex ad immediata disposizione
  • il fissaggio è solido, la macchina non traballa mentre cammini
  • la posizione sullo spallaccio, con l’obiettivo rivolto verso il basso, ti consente di mantenerla in posizione alta e protetta. In caso di caduta allungando le braccia eviterai di sbattere la reflex per terra

Utilizzo da anni l’attacco reflex per zaino.

E posso assicurarti che è veramente utile ed efficace.

Anche in caso di caduta! 💥

attaccare reflex allo zaino
#4

ZAINO REFLEX TREKKING

Potresti trasportare la tua reflex all’interno dello zaino.

Ma è un sistema scomodo perché:

  • devi aprire completamente lo zaino
  • togliere quello che hai riposto sopra (cibo, guanti, berretto)
  • riporre la reflex assieme agli altri oggetti posti all’interno dello zaino (danneggiamento)

Ti consiglio quindi di riporla all’interno dello zaino, solo se non hai previsione di utilizzarla. 👌

Per un tempo relativamente lungo.

Anche se in Montagna le belle foto sono spesso improvvise (fauna).

zaino reflex trekking

Un’ottima soluzione, se sei un appassionato di fotografia, è invece utilizzare uno zaino fotografico da trekking.

E’ un sistema veramente completo perché è provvisto di

  • uno scomparto dedicato per la tua macchina fotografica, con apertura laterale. Questo ti permette di prendere e riporre velocemente la tua macchina fotografica senza la necessità di aprire lo zaino.
  • una custodia dedicata in cui riporre la reflex, oppure la tua mirrorless. Per proteggerla da urti accidentali
  • scomparti laterali per riporre eventuali treppiedi
  • la parte superiore, inclusa la patella, puoi utilizzarla per riporvi la tue solite cose (abbigliamento, attrezzatura, cibo)

Tieni presente che lo scomparto per la reflex riduce la capacita effettiva, in litri, del tuo zaino.

Devi quindi tenerlo in considerazione nella scelta della capienza.

Durante l’acquisto.

Lowepro PHOTOSPORT è lo zaino ideale per fotografi escursionisti.

Lo scomparto superiore fornisce spazio sufficiente per tutto il necessario per escursioni.

Ed è dotato di punti di attacco per treppiede e bastoni da escursione.

Comprende inoltre un inserto integrato rimovibile per fotocamera, con accesso laterale. Adatto a mirrorless  con obiettivo montato, 1-2 obiettivi piccoli o drone.

Consentendo così molteplici configurazioni di trasporto.

Disponibile con capacità di 15 o 24 litri, anche nella nuova versione Photo Sport 300.

Lowepro TRUCKEE è uno zaino funzionale e compatto per l’escursionismo e fotografico.

Comprende vano interno per:

  • Kit DSRL e Mirrorless
  • Drone
  • Set video

Disponibile in 3 differenti grandezze e capacità contenitiva.

##

CONCLUSIONI

Ora sai come portare la reflex in montagna.

Hai 4 possibilità:

  1. Reflex a tracolla
  2. Porta Reflex da cintura
  3. Attacco Reflex Zaino
  4. Zaino fotografico trekking

Un sacco di informazioni e consigli.

A te la scelta.

Se sceglierai lo zaino trekking porta reflex devi imparare a prepararlo come si deve.

Leggi subito “Come preparare lo Zaino da Trekking”.

Non avrai più dubbi! 🙂

Ora tocca a te!

  • Ami fotografare in Montagna?

  • Ti sono sati utili i consigli?

  • Qualcosa da aggiungere?

Fammi conoscere il tuo parere.

Lasciando un tuo commento qui sotto.

E’ gratis! 🙂

Sarà utile anche a chi arriverà dopo di te.

Ami la MONTAGNA?

Entra anche tu nel CLUB!
Novità e contenuti esclusivi

E la Guida "CAMMINARE IN MONTAGNA" riservata!
L'iscrizione è Gratuita e Sicura ! 🛡